La Genesi - 1960

Lo Studio nasce nel 1960 ad opera del Rag. Adelio Mario Castelli, commercialista - tributarista e revisore contabile, fondatore e presidente per oltre un ventennio dell’Associazione Provinciale Ragionieri Commercialisti di Como (ora A.R.CO.L.), al quale si sono affiancati nel tempo gli attuali professionisti, prima praticanti-collaboratori e poi associati, sino a rilevarne la titolarità.

La rappresentazione dell’etica e della deontologia professionale, primo insegnamento trasmesso dal fondatore, è il riferimento di spicco per ciascun componente dello Studio. Costituisce l’essenza primaria ed irrinunciabile, sia nella proposizione dei servizi che nell’interagire con la clientela, con i colleghi, con gli appartenenti alle varie categorie professionali, coi magistrati, coi funzionari della pubblica amministrazione e con tutte le persone, siano esse privati od operatori economici.

L’attività professionale precipua dello Studio abbraccia lo scibile della consulenza e dell’assistenza amministrativa, economico aziendale, societaria, fiscale, tributaria e giuslavoristica.

• SPESE PROCESSUALI - VALE IL D.M. PER I COMPENSI AGLI AVVOCATI
30/01/2019

La Corte di cassazione, con l'ordinanza n. 21486 del 31.8.2018, ha statuito che Il giudice deve liquidare le spese di giudizio sulla base dei parametri previsti dal Dm 55/2014 (aggiornato con D.M.- 8.3.2018 n. 37) e non di quelli previsti dal Dm 140/2012 (avvocati, commercialisti, notai, ecc.), anche per i processi tributari, in forza del principio di specialità.
La pronuncia è molto imp...

• AFFITTI NON RISCOSSI - IMPONIBILITA' IRPEF
28/01/2019

La Corte di cassazione, sentenza 9.1.2019 n. 348, ha statuito che i canoni non riscossi e relativi a una locazione di immobili commerciali devono essere assoggettati a IRPEF, anche in presenza di un contratto risolto per mutuo dissenso con efficacia retroattiva.

• RESIDENTE ESTERO E LOCAZIONE IMMOBILE IN ITALIA
14/01/2019

La Corte di cassazione, con ordinanza 5.12.2018 n. 31447, ha statuito che la locazione di una parte di immobile ubicato in Italia da parte di un professionista residente in Svizzera è di per sè sufficiente per conseguire l'obbligo di assoggettamento a IRPEF, facendo presumere una base fissa in Italia, anche se parziale, e quindi il prelievo fiscale.

• VALORE DELL'IMMOBILE - IMPOSTA DI REGISTRO E IMPOSTE DIRETTE
11/01/2019

La Corte di cassazione, con ordinanza 1.10.2018 n. 23719, ha statuito che il valore definito ai fini dell'imposta di registro non è rilevante per le imposte dirette, in quanto le due imposte sono basate su presupposti differenti, così come disposto dal D. Lgs. n. 147/2015, specificando che tale norma ha valore interpretativo e quindi valenza retroattiva.

• IMMOBILE IN ITALIA E RESIDENZA ESTERA DEL PROPRIETARIO
09/01/2019

La Corte di cassazione, con ordinanza 14.11.2018 n. 29312, ha statuito che la proprietà di un immobile in Italia, acquistato da un residente all'estero, non comporta la perdita della residenza in altro Stato e, quindi, l'obbligatorietà di dichiarare i redditi in Italia, anche nel caso in cui tale investimento sia orientato all'eventuale successiva sistemazione in Italia.

   
Archivio News
P. IVA: 01855480131apinadesign, 2007
LOGIN