Castelli & Labella
Studio Commerciale e Tributario

info@castelli-labella.it

22072 Cermenate, (CO)
Via Gramsci, 23
tel 031 771092
fax 031 773784

Dott. Rag. Emilio Castelli
e.castelli@castelli-labella.it

22100 Como
Viale Masia, 30
tel 031 571505
fax 031 572883

Dott. Rag. Giulio Labella
g.labella@castelli-labella.it

• ACCERTAMENTO FISCALE NULLO IN CASO OMESSA VALUTAZIONE DELLE RAGIONI DIFENSIVE DI PARTE.
21/09/2017

L’accertamento basato sugli studi di settore è nullo se non viene adeguatamente motivata la mancata accettazione delle giustificazioni addotte dal contribuente. Lo statuisce la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 20.9.2017 n. 21750.

La motivazione dell’atto impositivo non può esaurirsi nel rilievo del grave scostamento del reddito dal parametro, ma deve imprescindibilmente co...

• RECESSO DEL SOCIO - COMPETENZA DEL TRIBUNALE
20/09/2017

La Corte di cassazione, con ordinanza n. 21036 dell'11.9.2017, ha statuito che se un socio recede da una società di persone e questa poi si trasforma in una Srl il cui statuto contenga una clausola compromissoria, non è arbitrabile, ma deve essere devoluta alla giurisdizione ordinaria, la controversia tra il socio e la società, avente ad oggetto la liquidazione spettante a detto socio a fronte ...

• REDDITOMETRO - DENARO RICEVUTO DA TERZI NON CONVIVENTI
15/09/2017

La Corte di cassazione -ordinanza n. 21334 depositata il 14.9.2017- ha statuito la legittimità dell'accertamento di maggior reddito, in applicazione del redditometro, in presenza di redditi incapienti per l'acquisto di un'auto di grossa cilindrata, a nulla rilevando le documentate elargizioni di denaro ricevute dal suocero.
Infatti, hanno rilevanza unicamente i redditi del coniuge e dei ...

• PROFESSIONISTI - PRELEVAMENTI
13/09/2017

La Corte di cassazione -sentenza 9.8.2017 n. 19806- muovendo dalla pronuncia di incostituzionalità della presunzione nei confronti dei professionisti, a seguito di indagini bancarie, sancita dalla Consulta con sentenza n. 228/2014, ha statuito che detta incostituzionalità riguarda solo i prelevamenti e non anche i versamenti.

Vedasi ns. news del 23.6.2016, 15.4.2016 e 7.10.2014.

• VOLUNTARY DISCLOSURE - PROROGA AL 2.10.2017
31/08/2017

Il D.P.C.M. 28 luglio 2017, pubblicato sulla G.U. 4.8.2017 n. 181, ha prorogato il termine della "collaborazione volontaria" di cui all'art. 5-octies del D.L. n. 167/1990 conv. con L. n. 227/1990, dal 31.7.2017 al 2.10.2017 (30.9 sabato).

   
Archivio News
apinadesign, 2007