Studio Castelli & Labella

Gli Associati - 1984

dott. rag. Emilio Castelli, classe 1952

dott. rag. Emilio Castelli
  • iscritto all'Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Como, nella sezione "A-commercialisti" dell'albo, col n. 102A, con anzianità 1978, col titolo di ragioniere commercialista;
  • revisore contabile;
  • tributarista, iscritto dal 1989 all'A.N.T.I. di Como, membro della Confédération Fiscale Européenne con sede a Parigi (European Register of Tax Adviser);
  • consulente tecnico del Giudice presso il Tribunale di Como.
Operativo presso lo Studio di Cermenate, si occupa principalmente della consulenza fiscale e tributaria, in particolar modo del patrocinio nel contenzioso tributario; della consulenza aziendale e societaria; della consulenza contrattualistica; delle procedure arbitrali.

dott. rag. Giulio Labella, classe 1957

dott. rag. Giulio Labella
  • iscritto all'Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Como, nella sezione "A-commercialisti" dell'albo, col n. 139A, con anzianità 1981, col titolo di ragioniere commercialista;
  • revisore contabile;
  • tributarista, iscritto dal 2000 all'A.N.T.I. di Como, di cui è segretario, membro della Confédération Fiscale Européenne con sede a Parigi (European Register of Tax Adviser);
  • consulente tecnico del Giudice presso il Tribunale di Como.
  • mediatore professionista in controversie civili e commerciali
Operativo presso lo Studio di Como, si occupa principalmente della consulenza fiscale e tributaria; della consulenza economico aziendale; della consulenza societaria.

dott. Francesco Castelli, classe 1982

dott. Francesco Castelli
  • iscritto all'Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Como, nella sezione "A-commercialisti" dell'albo, col n. 838A, con anzianità 2009, col titolo di dottore commercialista;
  • revisore contabile;
  • consulente tecnico del Giudice presso il Tribunale di Como;
Associato dal 1° gennaio 2014, si occupa principalmente della consulenza fiscale e tributaria, della consulenza economico aziendale e societaria, di analisi di bilancio e di pianificazione economico-finanziaria.

• SPESE PROCESSUALI - VALE IL D.M. SUI COMPENSI AGLI AVVOCATI
03/09/2018

La Corte di cassazione, con l'ordinanza n. 21486 del 31.8.2018, ha statuito che Il giudice deve liquidare le spese di giudizio sulla base dei parametri previsti dal Dm 55/2014 e non di quelli previsti dal Dm 140/2012 (avvocati, commercialisti, notai, ecc.), anche per i processi tributari, in forza del principio di specialità.
La pronuncia è molto importante e, conseguentemente, dovrà ess...

• NULLO L'ATTO IMPOSITIVO SE L'AVVISO DI DEPOSITO E' AFFISSO ALLA PORTA DEL CONDOMINIO
28/08/2018

La Corte di cassazione, con ordinanza 21.8.2018 n. 21071, ha affermato la nullità dell'atto impositivo se l'avviso di deposito è stato affisso al portone del condominio anzichè alla porta di casa del detinatario (art. 140 c.p.c.).

• IL GIUDICATO TRIBUTARIO SI ESTENDE AI COOBBLIGATI RIMASTI INERTI
27/08/2018

La Corte di cassazione, con l'ordinanza 31.5.2018 n. 13930, ha statuito il principio secondo cui:
“In tema di limiti soggettivi del giudicato tributario, ove, in presenza di più coobbligati solidali, uno solo di essi impugni l’avviso di accertamento, mentre la sentenza che respinga il ricorso non ha effetti nei confronti degli altri, ex art. 1306, comma 1, c.c., al contrario la pronuncia...

• VERBALE DI CONTRADDITTORIO - NON EQUIPARABILE ALL'ATTO DI ACCERTAMENTO CON ADESIONE
03/08/2018

La Corte di cassazione -sentenza 22.6.2018 n. 16541- ha statuito che il verbale di contraddittorio non può essere equiparato all'atto di accertamento con adesione, in quanto contrasta con l'art. 7 del D. Lgs. n. 218/1997 che prevede che l'accertamento con adesione è redatto con atto scritto in duplice esemplare, sottoscritto dal contribuente e dal capo dell'ufficio o da un suo delegato. Nell'at...

• AMMINISTRATORI DI SOSTEGNO - FISCALITA'
30/07/2018

L’indennità percepita a titolo di amministratore di sostegno da un avvocato nominato dal tribunale è imponibile Iva e Irpef. Per i giudici tributari d’appello di Milano (sentenza 2388/3/2018) non può essere disconosciuta la natura retributiva a tale indennità, anche se forfettaria e determinata in via equitativa, contrariamente a quanto affermato in primo grado. Continua, quindi, il dibattito g...

  Vai a Collaboratori
Archivio News
apinadesign, 2007